Meridiane e orologi

Pensiamo al Sole e al legame che l’uomo poteva avere con esso. Che cosa ci viene in mente se non le meridiane? La posizione del Sole viene usata per scandire lo scorrere delle ore, regolando così le tempistiche di molte attività umane: il Sole come orologio.

L’orologio vero e proprio, invece, potrebbe sembrare uno strumento che è riuscito a riportare l’uomo con i piedi, o meglio con gli occhi, per terra. Da un lato ciò può essere vero, ma a Padova si incontrano orologi straordinari che, volenti o nolenti, per molto tempo non sono serviti affatto alla loro ben nota funzione. In qualche caso sono stati anche un po’ messi da parte, perché ancora il legame con il cielo era troppo forte.

Ecco gli orologi più noti di Padova.

L’orologio civile in Piazza Pedrocchi è un orologio molto importante per la città, anche se attualmente la sua storia non viene riconosciuta. L’edificio sul quale è collocato, ex Palazzo delle Poste, si trovava in una zona di Padova molto importante, non solo perché nelle vicinanze c’era il Caffè Pedrocchi, un locale di prestigio, ma soprattutto perché la zona era riservata al commercio e alle mediazioni (nelle piazze vicine, per esempio, si svolgeva il mercato delle vacche e si potevano noleggiare le carrozze che dovevano servire al trasporto delle merci). L’orologio fu costruito con l’istituzione dell’ora civile, quando ancora erano il Sole e le campane delle chiese a regolare le attività umane. Per questo, probabilmente, non fu subito ben accetto dalla comunità: basti pensare che nonostante vi fosse l’orologio, per qualche tempo le campane continuarono a suonare le ore del giorno così come lo avevano fatto per secoli, a seconda del sorgere e del tramontare del Sole.

L’orologio più famoso di Padova è l’orologio astronomico della Torre del Palazzo dei Carraresi in Piazza dei Signori. L’orologio, costruito da Jacopo Dondi, è un vero e proprio gioiello astronomico e astrologico. Osservandolo attentamente vi si riconosce la rappresentazione dell’Universo: la Terra, il Sole e la Luna, nonché strumenti per identificare la costellazione in cui si trova il Sole e le fasi lunari; vi sono poi la sfera dei segni dello Zodiaco e quella delle stelle fisse. Avete notato che tra i segni zodiacali manca la Bilancia? Al suo posto si allungano le chele dello Scorpione. Che ci sia un nesso con lo scorpione scolpito su una delle colonne che circondano proprio Piazza dei Signori? La risposta la si deve ancora conoscere, ma la spiegazione dell’assenza della Bilancia viene spiegata in diversi modi.

  • Secondo una prima versione, da “chiacchere” popolari, tale mancanza è dovuta a una ritorsione dell’artista: non pagato adeguatamente avrebbe eliminato il simbolo della giustizia, ovvero la Bilancia;
  • secondo una seconda versione, proprio per ritorsione fu eliminato il segno zodiacale del committente. Sarà forse per questo che sulla colonna di Piazza dei Signori troviamo lo scorpione, che in araldica simboleggia l’uomo che non perdona?
  • Una terza spiegazione, più razionale, si basa sulle conoscenze che gli antichi avevano delle costellazioni. Furono gli antichi greci a riconoscere tra i raggruppamenti di stelle miti e divinità, e a tramandarci il nome delle costellazioni: essi però non avevano individuato la Bilancia, le cui stelle in realtà facevano parte delle chele dello Scorpione. Sebbene al momento della costruzione l’orologio avesse il segno della Bilancia, esso fu rimosso successivamente, quando l’abate Bartolomeo Toffoli di Calalzo fece eseguire delle modifiche, decidendo anche di far togliere il segno zodiacale per seguire quanto dettava l’astronomia antica.

Se si parla di orologi non si può non andare a vedere l’orologio di Palazzo Dondi. D’altronde questa famiglia fu soprannominata Dondi dall’Orologio proprio per la maestria dimostrata da Jacopo Dondi, che fu l’ideatore dell’orologio in Piazza dei Signori. Anche sul Palazzo Dondi troviamo un bell’orologio, sul cui corpo si possono notare delle stelle.

La gallery delle meridiane e degli orologi di cui abbiamo parlato la trovate nel prossimo articolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...